Statuto

Associazione di volontariato di protezione civile "Radio Club Feltrino" (ONLUS)

Art.1

DENOMINAZIONE – SEDE

  1.  È costituita, ai sensi della Legge n.266 del 11 agosto 1991, l'organizzazione di volontariato denominata  RADIO CLUB FELTRINO, organizzazione non lucrativa d'utilità sociale , in breve denominabile ONLUS.
  2.  L'associazione ha sede in Via Vittore Dolci al civico n. 3, sita nel Comune di Feltre in Provincia di BELLUNO.  Sede concessa in comodato gratuito dal comune di Feltre, con contratto quinquennale rinnovabile.

Art.2

MODIFICAZIONE ED INTERPRETAZIONE

  1.  L'associazione di volontariato Radio Club Feltrino è disciplinata dal presente statuto, ed agisce nei limiti della legge n. 266 del 1991 delle leggi regionali, statali, e dei principi generali dell'ordinamento giuridico.
  2.  L'Assemblea delibera il regolamento d'esecuzione dello statuto, per la disciplina d'aspetti organizzativi più particolari.
  3.  Lo statuto vincola alla sua osservanza gli aderenti all'associazione.
  4.  Esso costituisce la regola fondamentale di comportamento dell'attività dell'associazione stessa.
  5.  Il presente statuto è modificato con deliberazione dell'Assemblea assunta con il voto favorevole di almeno la metà più uno degli associati.
  6.  Lo statuto è interpretato secondo le regole dell'interpretazione dei contratti e secondo i criteri dell'articolo 12 delle preleggi al codice civile.

Art.3

FINALITÀ

  1.  La specifica finalità dell'associazione di volontariato Radio Club Feltrino è quella di contribuire alla diffusione, conoscenza, e studio della radio, in tutte le sue manifestazioni ed applicazioni, con particolare riguardo al mutuo soccorso, alla pubblica utilità e al civico impegno, in attività di Protezione Civile, di pronto intervento in caso di calamità naturali, e in tutte quelle attività comprese nel concetto più ampio di Protezione Civile. È apolitica, apartitica, aconfessionale, e senza alcun fine di lucro, e agisce nei limiti della legge n. 266 del 1991 delle leggi regionali e statali, e dei principi generali dell'ordinamento giuridico.
  2.  L'associazione di volontariato Radio Club Feltrino, opera nel territorio della Comunità Montana Feltrina nella provincia di Belluno e province limitrofe.

Art.4

LE RISORSE ECONOMICHE

  1.  Le risorse economiche dell'associazione sono costituite da:
    - Beni mobili e immobili e mobili registrati;
    - Contributi e quote associative;
    - Donazioni e lasciti;
    - Contributi dello Stato, di enti o istituzioni pubbliche;
    - Contributi di organismi internazionali;
    - Rimborsi derivanti da convenzioni;
    - Entrate derivanti da attività commerciali e produttive marginali,da inserire in una apposita voce di bilancio;
    - Da eventuali avanzi di bilancio accantonati a fondo di riserva;
    - Ogni altra entrata ammessa ai sensi della legge 266/91.
  2.  I beni mobili ed immobili possono essere acquistati dall'associazione e sono ad essa intestati.
  3.  I beni immobili, nonché i beni mobili e i beni mobili registrati che sono collocati nella sede dell'associazione sono elencati nell'inventario, che è depositato presso la sede dell'associazione, e può essere consultato dagli aderenti.
  4.  I contributi ordinari sono costituiti dalla quota associativa degli aderenti.

Art.5

BILANCIO

  1.  L'esercizio dell'associazione è annuale e decorre dal 1/1 al 31/12.
  2.  Il bilancio preventivo contiene, suddivise in singole voci le previsioni delle spese e delle entrate relative all'esercizio annuale successivo. Il bilancio preventivo è elaborato dal Consiglio Direttivo.
  3.  Il conto consuntivo contiene tutte le entrate intervenute e le spese sostenute relative l'anno trascorso. Il conto consuntivo è elaborato dal Consiglio Direttivo.
  4.  Il bilancio preventivo è depositato presso la sede dell'associazione entro venti giorni prima della seduta convocata per la sua approvazione, e può essere consultato da ogni aderente.
  5.  Il bilancio preventivo è approvato dall'Assemblea nella stessa seduta con voto palese e con la maggioranza dei presenti.
  6.  Il conto consuntivo è approvato dall'Assemblea con voto palese e con la maggioranza dei presenti entro il trenta aprile dell'anno successivo.
  7.  Il conto consuntivo è depositato presso la sede dell'associazione entro venti giorni prima della seduta convocata per la sua approvazione, e può essere consultato da ogni aderente.

Art.6

AVANZI DI GESTIONE

  1.  All'associazione è vietato distribuire, anche in modo indiretto, utili o avanzi di gestione comunque denominati, nonché fondi, riserve o capitale durante la vita dell’Associazione stessa, salvo che la destinazione o la distribuzione non siano imposte per legge, o siano effettuate a favore di altre Organizzazioni Non Lucrative di Utilità Sociale (ONLUS) che per legge, Statuto o Regolamento facciano parte della medesima e unitaria struttura. L'associazione ha l'obbligo di impiegare gli utili o gli avanzi di gestione per la realizzazione delle attività istituzionali.

Art.7

SOCI (AMMISSIONE e DIRITTI)

  1.  Sono soci del Radio Club Feltrino tutte le persone fisiche che condividono le finalità dell'associazione e sono mossi da spirito di solidarietà.
  2.  L'adesione all'associazione è deliberata dal Consiglio Direttivo con domanda scritta del richiedente.
  3.  I soci maggiori di età hanno il diritto di elettorato attivo e passivo; hanno il diritto di voto per l'approvazione e la modifica dello statuto e dei regolamenti e per la nomina degli organi direttivi.
  4.  Essi hanno i diritti d'informazione e di controllo stabiliti dalle leggi e dallo statuto.
  5.  I soci non hanno diritto a nessun compenso per l'opera prestata. Possono essere rimborsati delle spese effettivamente sostenute e documentate per l'attività svolta, nei limiti preventivamente fissati dall'Assemblea, ai sensi di legge.
  6. È garantita la effettività del rapporto associativo tramite una disciplina uniforme del rapporto e delle modalità associative.
  7.  Ciascun socio ha diritto ad un voto ex art. 2532, secondo comma, del codice civile.

Art.8

(DOVERI ed ESCLUSIONE)

  1.  I soci del Radio Club Feltrino, devono  svolgere la propria attività in modo personale, spontaneo e gratuito, senza fini di lucro.
  2.  Il comportamento verso gli altri soci e dall'esterno dell'associazione è animato da spirito di solidarietà ed attuato con correttezza, buona fede, onestà, probità, rigore morale.
  3.  La qualità di socio si perde per decesso, morosità e indegnità. La morosità è dichiarata dal  Consiglio Direttivo. L'indegnità che comporta l'esclusione è deliberata dall'Assemblea, (con voto segreto) dopo aver ascoltato le giustificazioni della persona , salva la  possibilità di  appello all'assemblea, e in ogni modo al giudice ordinario.

Art.9

GLI ORGANI (INDICAZIONE e COMPOSIZIONE)

  1.  Sono organi dell'associazione, l'Assemblea, il Consiglio Direttivo, ed il Presidente.
  2.  Il Consiglio Direttivo è composto da un minimo di cinque, ad un massimo di nove membri, comunque in numero dispari, eletti dall'Assemblea tra i soci in regola con il pagamento della quota associativa.
  3.  Il Consiglio Direttivo è validamente costituito quando sono presenti almeno la metà più uno dei membri.
  4.  Il Presidente dell'Associazione è il Presidente del Consiglio Direttivo.
  5.  Tutte le cariche sono elettive e gratuite e danno diritto solo al rimborso spese.

Art.10

IL CONSIGLIO DIRETTIVO (DURATA e FUNZIONI)

  1.  Il Consiglio Direttivo dura in carica per il periodo di tre anni, può essere revocato dall'assemblea, con la maggioranza dei due terzi dei presenti, ed è rieleggibile. I membri del Consiglio Direttivo eleggono al loro interno il Presidente.
  2.  Il Consiglio Direttivo svolge, su indicazioni dell'Assemblea, le attività esecutive relative all'organizzazione di volontariato.
  3.  Le deliberazioni del Consiglio Direttivo sono assunte a maggioranza dei presenti.
  4.  Il Consiglio Direttivo si riunisce almeno due volte all'anno.
  5.  Il Consiglio Direttivo è investito dei più ampi poteri per l'amministrazione ordinaria e straordinaria dell'Associazione. Esso procede pure alla compilazione dei bilanci ed alla loro presentazione all'Assemblea; compila eventuali regolamenti per il funzionamento organizzativo dell'organizzazione, la cui osservanza è obbligatoria per tutti gli associati dopo l'approvazione dell'Assemblea.
  6.  Nessun compenso è dovuto ai membri del consiglio.

Art.11

IL PRESIDENTE (FUNZIONI)

  1.  Il Presidente rappresenta l'organizzazione del volontariato e compie tutti gli atti giuridici che impegnano l'associazione, stipula le convenzioni, i contratti, e compie tutti gli atti giuridici relativi all'associazione di volontariato.
  2.  Il Presidente presiede l'assemblea e il Consiglio Direttivo e cura l'ordinato svolgimento dei lavori.
  3.  Sottoscrive il verbale dell'Assemblea e del Consiglio Direttivo e cura che siano  custoditi presso la sede dell'associazione, dove possono essere consultati dagli aderenti.

Art.12

ASSEMBLEA

  1.  L'Assemblea è composta da tutti i soci in regola con il tesseramento.
  2.  L'Assemblea è presieduta dal Presidente dell'associazione.
  3.  L'Assemblea si riunisce almeno due volte all'anno  su convocazione del Presidente. L'Assemblea può anche essere convocata su domanda motivata e firmata da almeno un decimo dei soci.
  4.  L'Assemblea:
     a) provvede alla nomina del Consiglio Direttivo;
     b) delinea gli indirizzi generali dell'attività dell'organizzazione;
     c) delibera sulle modifiche al presente Statuto;
     d) approva il regolamento che disciplina lo svolgimento dell'attività dell'organizzazione;
     e) delibera sull'eventuale destinazione d'utili di gestione comunque denominati, nonché fondi, riserve o capitale durante la vita dell'organizzazione stessa, qualora ciò sia consentito dalla legge e dal presente Statuto;
     f) delibera lo scioglimento e la liquidazione dell'organizzazione e la devoluzione del suo patrimonio;
     g) approva i bilanci preventivo e consuntivo.
  5.  Il Presidente convoca l'Assemblea mediante comunicazione scritta, contenente l'indicazione del luogo, del giorno e dell'ora della riunione, sia di prima sia di seconda convocazione e l'elenco delle materie da trattare, spedita a tutti gli aderenti all'indirizzo risultante dal libro dei soci, almeno dieci giorni prima dell'adunanza e che comunque giunga al loro indirizzo almeno tre giorni prima dell'adunanza stessa.
  6.  In prima convocazione l'Assemblea è regolarmente costituita con la presenza della metà più uno degli aderenti presenti in proprio.
  7.  In seconda convocazione, l'Assemblea è regolarmente costituita qualunque sia il numero degli aderenti presenti in proprio.
  8.  L'Assemblea delibera a maggioranza dei voti dei presenti. Nelle deliberazioni di approvazione del bilancio e in quelle che riguardano la loro responsabilità, gli amministratori non hanno diritto di voto.
  9.  La deliberazione di modifica dello statuto avviene con le maggioranze di cui all'articolo 2 del presente statuto.
  10.  La deliberazione di scioglimento dell'Associazione avviene con delibera adottata con il voto favorevole di almeno ¾ degli aderenti.
  11.  I voti sono palesi, tranne quelli riguardanti le persone e la qualità delle persone.
  12.  Le discussioni e le deliberazioni dell'Assemblea sono riassunte in verbale redatto dal segretario oppure da un componente dell'assemblea e sottoscritto dal presidente e dal verbalizzante.
  13.  Il verbale è tenuto a cura del Presidente nella sede dell'associazione.
  14.  Ogni aderente dell'associazione ha diritto di consultare il verbale.

Art.13

SCIOGLIMENTO

  1.  In caso di scioglimento o cessazione dell’organizzazione, i beni, dopo la liquidazione, saranno devoluti ad altre organizzazioni di volontariato o enti non lucrativi socialmente utili aventi scopi analoghi a quelli indicati nel presente statuto e comunque al perseguimento di finalità di pubblica utilità sociale.

Art.14

RESPONSABILITÀ ED ASSICURAZIONE DEGLI ADERENTI

  1.  I soci del Radio Club Feltrino sono assicurati per malattie, infortunio e per la responsabilità civile verso terzi ai sensi dell'articolo 4 della legge 266/91.
  2.  L'associazione di volontariato Radio Club Feltrino risponde, con le proprie risorse economiche, dei danni causati per inosservanza  delle convenzioni e dei contratti stipulati.

Art.15

LE CONVENZIONI

  1.  Le convenzioni tra l'Associazione di volontariato Radio Club Feltrino ed altri enti o soggetti sono deliberate dal Consiglio Direttivo.
  2.  Copia di ogni convenzione è custodita a cura del presidente nella sede dell'Associazione.
  3.  La convenzione è stipulata dal presidente dell'Associazione di volontariato Radio Club Feltrino.
  4.  Il Consiglio Direttivo delibera sulle modalità di attuazione della convenzione.

Art.16

DISPOSIZIONI FINALI

  1.  Per quanto non è previsto dal presente statuto, si fa riferimento alle normative vigenti.